Home page Separatore Cosa facciamo Separatore News Separatore FONDAZIONE DEMARCHI NUOVO PARTNER DI EDUCA

FONDAZIONE DEMARCHI NUOVO PARTNER DI EDUCA

reggio

Intervista a Piergiorgio Reggio, Presidente della Fondazione Franco Demarchi

di Silvia De Vogli

EDUCA, il festival dell'educazione che inizia a Rovereto domani e proseguirà fino a domenica, si è arricchito quest'anno di nuovi partner che hanno contributo mettendo a disposizione competenze, saperi, relazioni e risorse, ma anche tempo per la condivisione e il confronto con Comitato promotore e con Con.Solida che organizza la manifestazione. Tra i nuovi partner, anche la Fondazione Franco Demarchi che all'interno del festival cura seminari, presentazioni di libri, laboratori su diversi temi: dal rapporto genitori-figli, al recupero degli insegnamenti dei maestri del passato come Don Milani, a pratiche pedagogiche innovative ed esperienze di inclusione come la biblioteca vivente del Carcere di Bollate.

Abbiamo chiesto al suo presidente Piergiorgio Reggio di spiegarci le ragioni di questa scelta.
Abbiamo accolto l'invito con convinzione e con entusiasmo perché fin dalla prima edizione EDUCA è stata uno dei momenti di maggiore attenzione sull'educazione ed è diventata un riferimento importante per il mondo educativo e per quello sociale trentino ma non solo. Abbiamo aderito perché ci siamo riconosciuti e perché abbiamo pensato di poter dare un contributo qualificato. Da tempo infatti la Fondazione si occupa di formazione e di educazione degli adulti, degli operatori impegnati dei servizi socio educativi e per l'infanzia, di bambini e giovani.

Libertà e regole è il tema scelto dal Comitato promotore per questa VII edizione. Come ci avete lavorato?
Direi che siamo partiti dalla domanda: quali sono i luoghi dove il tema si pone in termini educativi? Certamente sono quelli più tradizionali come la famiglia, e in questo senso abbiamo proposto l'incontro con il pedagogista Daniele Novara e il laboratorio per genitori che lo precede. Ma poi abbiamo voluto esplorare i campi meno frequentati , le situazioni meno praticate in termini di riflessione come quelli legate alla rete e i social network o ai luoghi di aggregazione informale dei giovani. Abbiamo guardato ai luoghi meno visibili come il carcere.Se a EDUCA si sono aggiunti nuovi partner, si è anche consolidata la presenza della cooperazione. Del resto la scintilla da cui è nata EDUCA è venuta dalla cooperazione sociale e dal consorzio Con.Solida che continua ad alimentarla organizzando il festival e curando il processo partecipativo.

Ha senso o, se vuole, ha ancora senso che oggi, in questo nuovo contesto la cooperazione si occupi di manifestazioni culturali, e in particolare di EDUCA?
Io penso che sia un elemento istitutivo della funzione che può avere la cooperazione. E non solo quella sociale, in generale la cooperazione, perché senza nulla togliere all’insostituibile ruolo istituzionale che svolgono scuole,’università, la provincia in Trentino, la cooperazione ha una funzione di anticipazione dei temi e delle pratiche. Tradizionalmente è sempre stata un passo avanti rispetto allo Stato anche delle istituzioni perché è più vicina alla gente e alle situazioni concrete, ed è in grado di cogliere e percepire nuovi fenomeni e processi, di anticipare soluzioni. In qualche modo può avere una funzione critica molto libera, invita alla riflessione sui temi educativi. Ora però anche la cooperazione per fare autenticamente questo deve riscoprire probabilmente alcuni degli elementi originari, fondativi che sono proprio quelli di essere stimolo critico dal punto di vista sociale e dal punto di vista educativo. Credo quindi che quello della cooperazione sia ruolo insostituibile ma che aiuta la cooperazione stessa a riscoprire la propria funzione e la ragione del proprio esistere, il suo compito non di adattamento ma di innovazione, di critica.

News

1,2,3...STORIE!

1,2,3...STORIE!

1,2,3...STORIE!
UNO SCAMBIO VIRTUOSO

UNO SCAMBIO VIRTUOSO

UNO SCAMBIO VIRTUOSO

Appuntamenti

18 Mag 09:54 - 28 Mag 20:00

1,2,3… STORIE!: IL FESTIVAL DELLA NARRAZIONE

1,2,3… STORIE!: IL FESTIVAL DELLA NARRAZIONE DIVENTA PROVINCIALE
18 Mag 09:45 - 27 Mag 12:45

Alpi avvia la nuova attività al Pioppeto

Il 27 maggio inaugurazione dell'autolavaggio al Pioppeto